Da Tripluca il nuovo Social Network dedicato ai viaggiatori indipendenti

Il TripCenter si trasforma in un Social Network dedicato e popolato da viaggiatori indipendenti Rimanere in contatto, scambiarsi informazioni, consigli ed impressioni sarà ancora più facile.

Il TripCenter si trasforma in un Social Network dedicato e popolato da viaggiatori indipendenti Rimanere in contatto, scambiarsi informazioni, consigli ed impressioni sarà ancora più facile.

Il Tripcenter, il centro aggregativo della attività online di Tripluca, si trasforma in Social Network e diventa il Tripnetwork.

Surfando sull’onda del successo di Facebook, Luca presenta un nuovo Social Network “targettizzato”, ovvero dedicato ad una piccola grande comunità: quella dei viaggiatori indipendenti.

Sono d’accordo con Luca: Facebook è cresciuto a ritmi vertiginosi e continua la sua espansione, ma soffre della sua estrema genericità perdendo utilità, esclusa quella di rimanere in contatto con amici più o meno tali.

Il tentativo del Tripnetwork è quello di agevolare i contatti e lo scambio di informazioni all’interno della comunità di viaggiatori indipendenti.

Per affrontare un viaggio o per trascorrere parte della propria vita all’estero, la conoscenza e le informazioni sui luoghi che si intendono visitare diventano necessari quanto il biglietto aereo.

Ecco perché un luogo virtuale, un network, un Tripnetwork, in cui condividere informazioni e tenere contatti con persone che hanno già vissuto importanti esperienze in viaggio mi sembra un’ottima idea.

Iscriversi al Tripnetwork è anche un modo semplice e rapido per aprire un blog ed avere la visibilità garantita dalla presenza online di Luca

Come compendio per i più smanettoni, aggiungo che il social network di Luca è creato sfruttando codici Open Source quali WordPress Mu e Buddypress.

Bravi!

Autore: Fabio Colombari

Editore ed Autore di OkkiO, blog online dal 2007,Bassista dei Carte48...Scegliere la personalità preferita...