Massimo Panciafiappa

Massimo Panciafiappa fa il commerciale ed ha i capelli biondi unti, i denti gialli e una camicia di norma troppo colorata.

Massimo Panciafiappa frequenta il mio stesso barbiere.

Massimo Panciafiappa racconta sempre tante storie, proprio come se tu fossi interessato.

Io ed il mio coiffeur sappiamo tutto del Panciafiappa:

è andato in Russia e si trovato una, poi l’ha portata in Italia e l’ha messa a lavorare in un appartamento; lavora solo su appuntamento; poi ha sposato sua figlia.

Crede di essere simpatico, il Panciafiappa, ma ha i denti gialli, l’alito fetido e l’abitudine di avvicinarsi troppo quando ti parla.

Di Panciafiappa sappiamo tutto, io ed il mio tagliacapelli:

ha cominciato vendendo pastiglie davanti alle scuole, poi ha fatto i soldi con la coca; e adesso c’ha il suv, la Porche e le donne le deve tenere lontane.

Si vanta sempre il Panciafiappa.
Conosciamo a memoria tutte le sue avventure, l’acconciatore maschile ed io.

Una volta entra un bambino, zingaro, a chieder soldi, ed il Panciafiappa dice, con l’alito marcescente:

dammi una tanica di verde che ci penso io, se no va bene anche la super, ma non voglio inquinare.

Ah ah ah, e se la ride il Panciafiappa, dall”alito putrido.

Sappiamo del Panciafiappa, io ed il mio Hair Stylist, anche com’è morto.

È stato un attimo col rasoio, recidere le arterie del suo collo grassoccio.. Un po’ più difficile attutirne i grugniti, ficcandogli in gola gli asciugamani intrisi del suo sangue caldo, aspettando che si calmasse.
Definitivamente.

Un vero macello, farlo a pezzi con la sega a motore del mio parrucchiere per soli uomini.

Telefunken, il mio Rottweiler, è ingrassato 4 chili, grazie a Massimo Panciafiappa.