Nomadi Digitali: lavorare ovunque

link relativi al progetto nomadi digitali.

Link relativi al progetto Nomadi Digitali.
L’idea pare sia quella di costruire una comunità di lavoratori autonomi, free lance o aspiranti tali, che utilizzano le nuove tecnologie per lavorare senza uffici ed orari fissi.
Per il momento (ma è un momento che dura già da un po’), si raccolgono i dati degli interessati.

L’idea ha suscitato interesse nel web e fuori.

Su One Web 2.0 si parla più diffusamente del progetto.

Maneggiare con cautela il poter lavorare ovunque.
Un attimo e si trasforma in DOVER lavorare ovunque.

Autore: Fabio Colombari

Editore ed Autore di OkkiO, blog online dal 2007,Bassista dei Carte48...Scegliere la personalità preferita...

  • http://www.facebook.com/profile.php?id=100000497919065 Alberto Mattei

    Ciao Fabio,
    sono Alberto uno dei due fondatori di http://www.nomadidigitali.it,
    ti ringrazio per aver scritto e linkato alla nostra landing page.
    Volevo rispondere alla tua giusta considerazione:
    “Per il momento (ma è un momento che dura già da un po’), si raccolgono i dati degli interessati.”
    cercando di spiegarti il perchè questo momento duri già da un pò” come tu scrivi.
    Questo è dovuto al fatto che io ritengo di fondamentale importanza,
    per avviare un qualsiasi tipo di progetto online,
    non basarlo esclusivamente su un’idea personale,
    ma bensì capire dalle altre persone interessate all’argomento trattato,
    che cosa loro si aspettano da te, e sopratutto ASCOLTARE prima di produrre
    contenuti, quali siano le loro richieste e le cose che loro reputano utile ricevere.
    Riguardo il fatto di raccogliere dati, devo correggerti noi stiamo
    raccogliendo solo le mail di si iscrive alla nostra lista,
    per avviare un dialogo con loro ed iniziare a fornire dei contenuti
    utili attraverso la nostra newsletter attiva già da alcune settimane.
    Aggiungo inoltre che noi non stiamo cercando di costruire una comunità
    di lavoratori autonomi, free lance o aspiranti tali, ma bensì di fornire strumenti
    utili a chiunque fosse interessato a sfruttare le potenzialità e le opprtunità
    di internet per sviluppare uno stile di vita nomade.
    Sono comunque a tua disposizione per ogni altro eventuale chiarimento.
    Il mio indirizzo di posta è [email protected]
    Grazie e a presto
    Alberto

  • Anonimo

    Grazie per la risposta Alberto. Sono d’accordo sulla necessità di ascoltare, il fatto è che sono curioso, essendo tra quelli che ha inviato i propri dati!
    ok, il vostro obiettivo non è creare una comunità di lavoratori autonomi e free lance. Diciamo allora che la comunità sarà una probabile conseguenza.
    In ogni caso, mi sembra una buona idea.
    Io è da diversi anni che tento di sfruttare le nuove tecnologie a vantaggio del mio stile di vita.
    Qualche passo ritengo di averlo fatto: sto sperimentando i pro ed i contro ed attendo con curiosità la vostra iniziativa, di cui ho sentito molto parlare.

  • http://www.facebook.com/profile.php?id=100000497919065 Alberto Mattei

    Grazie a te Fabio,
    spero di riuscire a soddisfare presto la tua curiosità.
    Ti faccio un grosso in bocca al lupo, per il tuo progetto
    e spero ti possa portare delle grandi soddisfazioni.
    Intanto io e te ci stiamo provando a cambiare le cose
    e questa per me è già un grande soddisfazione.
    A presto